Presentazione

La nuova ECDLNell’ottica di offrire ai nostri studenti un Piano dell’Offerta Formativa sempre più aderente alle reali esigenze culturali e del mondo del lavoro, il nostro Istituto intende aderire anche per questo anno scolastico all’iniziativa promossa dal Ministero della Pubblica Istruzione e dall’AICA (Associazione Italiana Calcolo Automatico) per una diffusione sempre più capillare della cultura informatica all’interno delle scuole.

A questo riguardo è stato firmato tra l’AICA e il Ministero un protocollo di intesa che abilita le scuole statali che ne possiedono i requisiti ad essere Centri Abilitati al rilascio della Patente Europea del Computer o ECDL (European Computer Driving Licence). Questo è poi stato seguito dal protocollo firmato con il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale e da quello firmato con la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, affinché l’ECDL venga riconosciuta come titolo culturale non solo all’interno della scuola (come credito per l’esame di Stato), ma anche presso le Amministrazioni Pubbliche e le Università.

È evidente quindi l’importanza di tale Progetto non solo per i nostri studenti ed ex-studenti, ma anche per gli allievi di altri Istituti e tutte le persone che vogliono in qualche modo certificare in modo ufficiale le loro conoscenze informatiche, anche in vista dell’Unione Europea.

Sapere usare il computer è ormai un requisito indispensabile per lavorare, si tratti di chi è alla ricerca della prima occupazione o di chi ha il problema di ricollocarsi sul mercato del lavoro. Vale però anche per chi un lavoro ce l’ha, ma desidera migliorare la propria posizione. Molti hanno una conoscenza del computer, ma è loro difficile definire a quale livello.

L’ECDL definisce uno standard di riferimento che possa essere riconosciuto subito e dovunque. Si tratta infatti di un certificato, riconosciuto a livello internazionale, attestante che chi lo possiede ha l’insieme minimo delle abilità necessarie per poter lavorare con il personal computer nell’ambito di un’azienda, un ente pubblico, uno studio professionale, ecc. Proprio per le ragioni dette l’ECDL si sta diffondendo rapidamente in molti Paesi europei.

La patente europea del computer mantiene tutta la sua attualità dopo la recente Riforma della scuola secondaria, come certificazione di una delle otto competenze-chiave europee, la competenza digitale, considerata dal MIUR trasversale rispetto agli indirizzi scolastici e agli assi culturali previsti dalla Riforma.

Perché certificare le proprie competenze informatiche con l'ECDL

La certificazione delle competenze informatiche tramite l'ECDL:

Stampa

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information