ITIS Delpozzo Cuneo
Gestione:      

 

logo#Delpozzo@Anywhere logoMad logoPon logoGraffitis 

Le Quarte del corso di Meccatronica in visita alla Fiera agricola di Verona.

rsz img 20200131 150839617Non è stata sprecata la levataccia delle 4.30 del 31 gennaio, perché gli studenti del corso di Meccatronica (classi 4^A MEC, 5^A MEC, 4^B MEC accompagnati dai professori Bramardi. Ferrua. Fissore e Viglietti) hanno raggiunto la Fieragricola di Verona nel pieno della mattinata e hanno così potuto visitare con calma e attenzione tutti gli stand relativi al settore.
Inoltre, i ragazzi hanno potuto apprezzare una “lezione sul campo” in termini di tecnologia meccanica, motori e, automazione: hanno visto i nuovi modelli dei veicoli motorizzati destinati all’agricoltura, i sistemi di controllo e la gestione degli impianti produttivi, hanno sentito direttamente dagli esperti le soluzioni innovative per la coltivazione nelle condizioni più diverse ( dalle vaste aree coltivate a cereali, ai vigneti, ai frutteti).
Molto interessante dal punto di vista della didattica è stato l’incontro con i costruttori di macchine per l’agricoltura della nostra provincia che, di certo, non sfigurano in questo panorama internazionale dove sono clienti privilegiati gli imprenditori d’Oltreoceano con grande disponibilità economica e grandi distese da coltivare.
A fine giornata i ragazzi sono tornati a casa, stanchi ma soddisfatti per l’esperienza arricchente in cui sono stati coinvolti...

All'Itis di Cuneo: Le pietre d'inciampo per ricordarsi di ricordare.

IMG 20200130 095553All'Itis di Cuneo: Le pietre d'inciampo per ricordarsi di ricordare.
Nell’ambito del Progetto “Percorsi di Cittadinanza e Costituzione”, in occasione del Giorno della Memoria, abbiamo realizzato un’installazione liberamente ispirata all’iniziativa dell’artista tedesco Gunter Demning, iniziativa denominata “Pietre d’inciampo” e posta in essere a partire dal 1992, diffusa ormai in molte città del nostro continente, fra le quali la città di Torino. L’installazione dell’artista tedesco consiste nel depositare nel tessuto urbanistico e sociale delle città europee una memoria diffusa dei cittadini deportati nei campi di sterminio nazisti incorporando nel selciato stradale, davanti alle abitazioni delle vittime o in altri luoghi legati alla deportazione dei blocchi di pietra ricoperti da una piastra di ottone riportante il nome e i dati anagrafici delle persone deportate. Tali blocchi simbolicamente costituiscono un “inciampo” visivo e mentale per far fermare e riflettere chi vi passa vicino sulla tragedia della Shoà e di ogni forma di sterminio e di dittatura.
All’ Itis di Cuneo i ragazzi del biennio hanno voluto realizzare alcune pietre d’inciampo, questa volta con le frasi che più li hanno colpiti leggendo i testi sull’Olocausto e la Shoà.
Ecco alcune “voci” dei partecipanti all’iniziativa.
Leggi tutto

Il ritorno di "Graffitis".

logoGraffitisIl giornalino dell’ITIS viene fondato nel 1987 con un’edizione speciale per ricordare l’anniversario dei 25 anni dell’istituto.
Negli anni, i cambiamenti della struttura editoriale, le edizioni meno popolari, la pazza idea di creare un quotidiano e l’affidamento del progetto solo ad alcuni ragazzi causarono la sospensione delle pubblicazioni del giornalino da parte del preside di allora.
Ora, a distanza di 35 anni, l’iniziativa è ripartita proprio sfruttando l’occasione dei festeggiamenti per i 60 anni dalla fondazione dell’ITIS e tutto ciò ci fa sorridere perché sembra veramente che la storia, quella bella dei momenti importanti, si ripeta.
Ma come e perché “GraffITIS” è tornato alla ribalta?
Leggi tutto

Nuovi sistemi informatici all'itis Delpozzo.

logoAxiosCambia la modalità di accesso ai sistemi informativi dell'itis. L'albo online e gli avvisi saranno gestiti con il nuovo sistema informatico Axios. E' possibile comunque accedere al vecchio archivio precedente al primo gennaio 2020, sempre attraverso i link presenti nel piè di pagina del sito.

Comunicazione avvio settimana corta dall’a.s. 2020-2021.

settimanaCorta2Si comunica che, con delibera del Consiglio d'Istituto, a seguito di votazione a larga maggioranza (13 favorevoli – 3 contrari – 1 astenuto), si è concluso l’iter che ha previsto la consultazione di tutte le componenti della scuola (alunni, famiglie, docenti e personale ATA) e che porterà all’adozione dell’orario di funzionamento a cinque giorni per settimana (settimana corta) a partire dall’a.s. 2020-2021.
Molteplici sono state le motivazioni che hanno indotto l’organo collegiale dell’Istituto a deliberare questo nuovo tipo di funzionamento scolastico:
• permettere una migliore organizzazione del tempo dedicato allo studio, con un ulteriore giorno a disposizione;
• ottimizzare il tempo dedicato al viaggio casa-scuola (in tal senso si sono svolti incontri con l’Agenzia di Mobilità Piemontese, nell’ottica di una costante collaborazione);
• garantire alle famiglie di avere maggior tempo a disposizione da dedicare ai figli.

Pertanto, dal prossimo anno scolastico, le lezioni si svolgeranno su cinque giorni settimanali, dal lunedì al venerdì, con un solo pomeriggio di lezione, come già nel corrente anno scolastico.
L’articolazione oraria degli ingressi e delle uscite delle classi nei vari giorni della settimana sarà resa nota sul sito istituzionale.

Non solo chimica all’Itis di Cuneo: ecco il vincitore del concorso Zonta.

FOTO ZONTAComplimenti a Giorgio Giletta (4 A CHI), vincitore del concorso di poesia indetto dall’Associazione ZONTA CLUB CUNEO sul tema della violenza contro le donne.
Martedì 21 gennaio 2020, nel corso di un emozionante momento di premiazione presso l’Aula Magna del nostro Istituto, alla presenza del Dirigente, delle rappresentanti della sezione di Cuneo dello Zonta Club e dei suoi compagni di classe, il giovane autore ha commentato i suoi versi, dal titolo “Niente più d’una rosa”, con un’analisi precisa e puntuale, spiegando la nascita della sua ispirazione, avvenuta in modo quanto mai curioso.
Non solo reazioni chimiche e formule, dunque, tra i banchi dell’ITIS, ma anche profonda riflessione e abilità poetica. Congratulazioni!

 Leggi tutto

 

Call for Needs Hackability@Cuneo: raccontaci le tue esigenze e le tue idee.

call4NeedsCuneoNella vita quotidiana, ti è mai capitato di pensare: "Ma perché non l'hanno fatto così? Sarebbe più facile!" oppure "Peccato che non ci sia, a me servirebbe!". Questa è la tua occasione!
La non profit Hackability, ed il FablabCuneo con l’ITIS Delpozzo, lavorano per far incontrare le competenze di designer, maker, studenti, artigiani digitali, con i bisogni e l'inventiva delle persone con disabilità e realizzare soluzioni che facilitino l'autonomia delle loro esperienze.
Hackability è un’associazione no profit nata a Torino nel 2016 che tramite la coprogettazione e la fabbricazione digitale, realizzino soluzioni nuove, personalizzate, per l’autonomia e la cura, producendo inclusione sociale e partecipazione. Nel 2017 l’European Social Innovation Competition ha individuato Hackability come una delle 30 azioni in grado di diffondere in Europa i vantaggi del cambiamento tecnologico.
Se vuoi candidarti, partecipare a tavoli di coprogettazione, ti chiediamo di rispondere a questo semplice questionario, perché un buon progetto parte sempre da una necessità reale da risolvere e la soluzione si sviluppa grazie all'esperienza di chi la vive tutti i giorni. La registrazione rimarrà aperta dal 2 Dicembre 2019 al 13 Gennaio 2020.
Raccontaci la tua esperienza: insieme possiamo cercare nuovi oggetti o nuove soluzioni. Occhio però, deve essere qualcosa che si possa realizzare con semplicità.
Se sei interessato, a replicare alcune co-progettazioni inclusive, già realizzate, puoi valutare quelli presenti nel nostro archivio. Qui sono presenti anche alcuni casi di studio dell’ITIS Delpozzo o le precedenti call Hackability.

Altri articoli...

In Evidenza

  • Registro
    Registro Elettronico
  • Moodle
    E-learning Center
  • ECDL
    ECDL
  • amm
    Amm. Trasparente
  • Albo Online
    Pubblicità legale
  • Meteo
    ITISweather+

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information