ITIS Delpozzo Cuneo
Gestione:      

 

criticitaTrasportilogoCircolarilogo#Delpozzo@Anywhere logoMad logoPon logoGraffitis 

Una poesia per guarire..

poesiaGuarireSui social sta circolando moltissimo la poesia “Guarire”, apparentemente scritta durante il periodo della Peste grazie ad una poetessa chiamata Kathleen O’Meara. Perfetta per il contesto che stiamo vivendo, caratterizzato dall’emergenza sanitaria del Coronavirus, ma a quanto pare portatrice di fake news. O quantomeno di una lunga serie di decontestualizzazioni pensate da utenti alla ricerca di like facili su Facebook in questo periodo. Proviamo ad approfondire questa storia.
La verità sulla poesia “Guarire” e su Kathleen O’Meara
La poesia Guarire, con tutte le traduzioni del caso, è autentica ed è stata realmente scritta, ma non risale assolutamente al periodo della peste. Viene attribuita in modo errato a Kathleen O’Meara, morta alla fine del diciannovesimo secolo, quando l’autrice effettiva risulta essere viva e vegeta. Per questa ragione, tra l’altro estremamente banale, i versi di cui tutti parlano in questi giorni, non possono essere associati in alcun modo all’epidemia di oltre un secolo fa.
Siamo al cospetto di una poesia scritta proprio nell’epoca segnata dalla diffusione del Coronavirus. Il nome della poetessa è Kitty O’ Meara come è stato possibile riscontrare su The Daily Round. La donna di recente ha rilasciato un’intervista a OprahMag spiegando anche cosa ci sia alla base di And The People Stayed Home. Questo il nome di quella che in Italia è conosciuta come poesia “Guarire”, nel tentativo di dare una risposta al forte senso di angoscia con cui tutti noi stiamo vivendo questi giorni.

Un messaggio di speranza: “Guarire”: la meravigliosa poesia di Kitty O’Meara

E la gente rimase a casa
e lesse libri e ascoltò
e si riposò e fece esercizi
e fece arte e giocò
e imparò nuovi modi di essere
e si fermò
e ascoltò più in profondità
qualcuno meditava
qualcuno pregava
qualcuno ballava
qualcuno incontrò la propria ombra
e la gente cominciò a pensare in modo differente
e la gente guarì.
E nell’assenza di gente che viveva
in modi ignoranti
pericolosi
senza senso e senza cuore,
anche la terra cominciò a guarire
e quando il pericolo finì
e la gente si ritrovò
si addolorarono per i morti
e fecero nuove scelte
e sognarono nuove visioni
e crearono nuovi modi di vivere
e guarirono completamente la terra
così come erano guariti loro.

Stampa

  • Registro
    Registro Elettronico
  • Moodle
    E-learning Center
  • icdlIcon
    ECDL
  • amm
    Amm. Trasparente
  • Albo Online
    Pubblicità legale
  • logoAgidRounded
    Valutazione AGID

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information