SERIE A

La situazione nel campionato italiano vede notevoli cambiamenti in tutta la classifica. In primis la Juventus che è riuscita a riacciuffare la vetta e a portarsi a un punto sulla Roma. La Juventus, dopo il tracollo a Firenze, è riuscita a rianimarsi e ha conseguito cinque vittorie in cinque partite con una media realizzativa spaventosa (12 reti, nessun gol subito). Questo è dovuto al Coach Antonio Conte e al tandem d’attacco formato da Carlitos Tevez e Fernando Llorente che hanno cominciato a capirsi e ad aiutarsi vicendevolmente. La Roma?

La situazione della Roma non è tragica, anzi rispetto alle stagioni passate sta compiendo una vera e propria impresa. La squadra allenata da Rudi Garcia ha perso punti importanti contro Sassuolo (allo scadere) e Cagliari. Forse questo calo è dovuto alla mancanza del Capitano, Francesco Totti. Il Napoli sta disputando un buon campionato ma con gli acquisti estivi (Higuain, Callejon...) si pensava potesse essere più competitivo per la vetta della classifica. La vera sorpresa di questo campionato è sicuramente la neo promossa Hellas Verona che si trova al sesto posto con ben 22 punti nonostante le ultime due batoste contro Genoa e il derby contro il Chievo. Un’altra neopromossa che non sta per niente sfigurando è il Sassuolo di Mister Di Francesco trascinata da bomber Domenico Berardi che a soli 19 anni ha segnato più di Del Piero, ben 7 gol in 9 partite contro gli appena 5 dell’ex capitano e leggenda della Juventus. La vere delusioni invece sono Lazio e Milan. La Lazio nonostante gli acquisti non riesce a macinare i punti che dovrebbe. Mentre dal Milan, con gli acquisti in attacco di Matri e Kakà , ci si aspettava grandi cose, ma ancora una volta è la classifica a parlare: dopo 13 giornate la Lazio è all’ottavo posto con 17 punti e il Milan al tredicesimo con soli 14 punti. L’Inter di Mazzarri, con il cambiamento di gestione da Moratti all’indonesiano Thohir, sta facendo il suo dovere rispetto alle ultime due stagioni confermandosi ai vertici della classifica. La situazione del Catania è molto preoccupante essendo ultima a pari merito con il Chievo Verona. La Fiorentina, invece, nonostante l’infortunio di Mario Gomez, continua a segnare grazie al capocannoniere Giuseppe Rossi (11 reti) che ha riacquistato la convocazione nella Nazionale italiana.

Stefano Sansoldo, Alexia Zanni 5^A

Stampa

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information