ITIS Delpozzo Cuneo
Gestione:      

 

criticitaTrasportilogoCircolarilogo#Delpozzo@Anywhere logoMad logoPon logoGraffitis 

LA PAROLA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dopo un caldo periodo estivo, abbiamo iniziato le lezioni del nuovo anno scolastico.

Ciò che mi gratifica e mi riempie di entusiasmo è il fatto che il nostro Istituto dopo due anni di pausa, in cui si è un po’ ridotto nel numero degli allievi, anche per via della perdita della Sezione staccata, affidata dall’Amministrazione scolastica ad altra istituzione della Provincia (Verzuolo, divenuto nuova Sezione dell’I.T.C. “Denina“ di SALUZZO) siamo cresciuti di nuovo nella Sede rimasta unica, qui, in Corso De Gasperi, n. 30, dove possiamo contare su quattro indirizzi, come già in precedenza osservato (meccanica, elettrotecnica, chimica ed informatica).

In questo ultimo settore, con la formazione universitaria, già alcuni allievi hanno conseguito la laurea triennale presso il  Politecnico di Torino.E’ proseguita l’attività di arricchimento laboratori e di  miglioramento dell’Istituto per offrire alle ultime generazioni di allievi occasioni sempre nuove di approfondimento tecnico-culturale. Il nostro Istituto sta evolvendo in senso interculturale e, da quest’anno sono numerosi gli allievi che provengono da altre etnie e da altre culture: chiaro sintomo del momento che sta vivendo il nostro Paese e che non sempre è accettato e vissuto in modo pacifico da qualche parte politica. Personalmente vedo in modo molto positivo l’attività di accoglienza di coloro che provengono da realtà disparate e disagiate, in cui hanno sofferto e, forse, ancora soffrono, alla ricerca di una forma superiore di benessere e di un’esistenza migliore.

La scorsa estate, sacrificando una parte di riposo dalle fatiche scolastiche, con una consuetudine ormai instaurata da qualche anno, molti nostri allievi, specie del triennio, hanno partecipato agli “stage” presso numerose aziende dei dintorni, contattate  dalla segreteria didattica. Ci sembra un utile strumento per avvicinare sempre più i ragazzi alla fatica  che a loro riserva il mondo del lavoro, sperimentando nella sua concretezza e non solo, la visione talora edulcorata della fatica che spesso ci viene fornita dal mondo dell’informazione.

Vi invito ancora ad essere coscienti che dovrete conseguire un diploma di maturità tecnica industriale che vi sia effettivamente utile per l’ inserimento nel mondo del lavoro e sia un passaggio positivo verso la vostra vita di adulti e di cittadini coscienti di ciò che si attende da loro la società di cui  facciamo parte.

Gli esiti finali conseguiti lo scorso anno scolastico sono stati in genere decisamente positivi se non brillanti: voglio sperare che siano un segno di incoraggiamento per quanti lavorano e faticano per un futuro migliore.

Il Dirigente scolastico:
professore Lazzaro Scaraffia

Stampa

- Testi e immagini a cura del Gruppo del Giornalino -

  • Registro
    Registro Elettronico
  • Moodle
    E-learning Center
  • icdlIcon
    ECDL
  • amm
    Amm. Trasparente
  • Albo Online
    Pubblicità legale
  • logoAgidRounded
    Valutazione AGID

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information