ITIS Delpozzo Cuneo
Gestione:      

 

criticitaTrasportilogoCircolarilogo#Delpozzo@Anywhere logoMad logoPon logoGraffitis 

FB for children all'ITIS Delpozzo

FB for childrenIn occasione dell’assemblea degli studenti di giorno 23 marzo, il docente ing. Dario Gulino ha parlato agli studenti e docenti di solidarietà 2.0. Si è discusso della nascita, evoluzioni e  successi del progetto di solidarietà FB for children. L’ing. Dario Gulino ideatore del gruppo, sul noto social network, FB for children ha permesso di aiutare in tutta Italia e non solo tutti i bambini dalla nascita all’adolescenza donando tutto quel che si vuole tranne soldi alimenti e farmaci. Il gruppo è una vera  e propria welfare  community permette di unire donatori e persone in difficoltà e attraverso semplici post gli iscritti possono donare tutto quel che non usano più, ma anche consigli o tempo. Oggi il gruppo ha 20.000 iscritti, più di 5.000 donazioni efefttuate e quattro comuni inseriti col loro profilo si ufficio assistenza sociale.

FB for children

FB for children è una associazione di promozione sociale e culturale che ha tra gli scopi quello di diffondere la cultura della solidarietà attraverso i mezzi informatici il cui presidente è l’ing. Dario Gulino,  attraverso i gruppi sul social network Facebook permette ti aiutare bambini e adulti.

Il gruppo FB for children che ha lo scopo aiutare tutti i bimbi accompagnandoli dalla loro nascita alla loro adolescenza, che non hanno possibilità di avere vestiti e giocattoli necessari per la loro crescita. E quindi vestiti, giocattoli e accessori scolastici, ma anche consulenza pediatrica, o semplicemente del tempo libero per  il doposcuola.

In 20 mesi di vita, i membri di questo gruppo sono circa di 20.000 ma il numero è destinato a salire visto che nuovi iscritti d’Italia e non solo continuano a dare il loro contributo. Sono state effettuate più di 5.000 donazioni abambini grazie alla generosità dei membri del gruppo che fanno a gara per dare il loro contributo. È stata aiutata una ragazza a non abortire e siamo stato pronti in pochi minuti a trovare donatori di sangue. Ed ancora è presente il Comune di Vittoria, primo comune d’Italia ad accogliere l’invito, presente col suo ufficio assistenza sociale, a chiedere al gruppo soccorso per le necessità dei bambini di famiglie in difficoltà che si rivolgono all’ufficio, così come ha fatto pure il Comune di Acate, Comiso e Santa Croce Camerina.

C’è chi dona una culla, chi un seggiolone, chi addirittura si offre consigli per allattare un bambino, chi una televisione per vedere PeppaPig e documentari. Chi non ha oggetti da donare ma vuole lo stesso partecipare e sentirsi utile per il prossimo si offre di fare da corriere, di andare a prendere gli oggetti in altre città e consegnarli alle famiglie che ne hanno fatto richiesta. Ma anche chi dona giochi per bimbi ciechi.

L’dea nasce da esperienze pregresse nel corso della vita, in particolare: Nello stesso periodo della nascita di mio figlio Gerardo era nato un altro bambino. Figlio di una coppia di nullatenenti e senza tetto che a causa delle difficoltà economiche è stata costretta a lasciarlo in ospedale. Quel gesto mi ha colpito estremamente e mi ha fatto riflettere. In quei giorni ho vissuto contemporaneamente la gioia della nascita di mio figlio e il dolore nel vedere i genitori naturali del bimbo dietro il vetro della pediatria con un bimbo solo e senza nulla, nudo così come sua madre lo aveva messo al mondo. Contemporaneamente vedevo mio figlio avvolto da affetti e da una miriade di regali mentre il bimbo, già dalla nascita era alla ricerca di una camicina. Mi sono sentito quasi in dovere di donare al bimbo oltre che qualche camicina, sorrisi e carezze. Da qui è nata l’idea di coinvolgere il grande popolo di Facebook.

Per iscriversi basta mettere sul motore di ricerca di Facebook “FB for children” ed aggiungersi al gruppo. Basta mettere un annuncio di che cosa si intende donare oppure se si è a conoscenza di bimbi in difficoltà e segnalare di cosa hanno bisogno. In poche parole il gruppo social diventa un medium vero e proprio, fa da tramite e unisce la domanda e l’offerta, cioè le necessità del bimbo e quello che una persona vuole donare. Uno degli scopi principali del è quello di riutilizzare quel che non si usa più, donandolo. Perché il riuso aiuta i bimbi in difficoltà, ma riduce anche i rifiuti e l’inquinamento.

Sulla fattispecie del gruppo FB for children è nato il gruppo FB for people per aiutare gli adulti. Ad oggi ci sono circa 5.000 iscritti e più di 1000 donazioni effettuate.

Ultimo nato FB for food nasce per aiutare tutti quelli che non hanno possibilità di avere una corretta alimentazione per la loro crescita. donando alimenti, orti, G.A.S., un consiglio alimentare ed altro utile all'alimentazione. 3.600 iscritti e più di 20 donazioni effettuate.

Siamo anche su Twitter https://twitter.com/FBforchildren

Per una intervista sulla stampa, radiofonica o televisiva chiamare al 3387620669, Dario Gulino sono momentaneamente a Cuneo

Ne hanno parlato:

RAI TGR Repubblica.it Giornale La Sicilia LiveSicilia Giornale on line Ragusah24 VideoMediterraneo TG Videoregione Irpinia24

Collaborazioni

Vivere Onlus/Nati per crescere MoVIS Ogni promessa è… ANFN

Contatti

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cell. 3387620669 FB: https://www.facebook.com/dariogulino

Twitter: https://twitter.com/FBforchildren

Sito ufficiale: www.fbforchildren.altervista.org

Gruppo su FB: https://www.facebook.com/groups/1511357489095363

Stampa

  • Registro
    Registro Elettronico
  • Moodle
    E-learning Center
  • icdlIcon
    ECDL
  • amm
    Amm. Trasparente
  • Albo Online
    Pubblicità legale
  • logoAgidRounded
    Valutazione AGID

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information